eESA: Digitalizzazione dell’Autorità federale di vigilanza sulle fondazioni

L’Autorità federale di vigilanza sulle fondazioni (AVF) intende digitalizzare i processi interni e la gestione dei contatti con i clienti nei prossimi anni. La trasformazione sarà realizzata nel quadro del progetto eESA.

Nel limite del possibile, l’attività di vigilanza dovrà essere digitalizzata e automatizzata. L’AVF e le fondazioni dovranno comunicare elettronicamente e non più per posta. La vigilanza elettronica orientata ai rischi dovrà essere resa sistematica. Anche lo svolgimento delle attività formali e l’attuazione delle misure di vigilanza dovranno essere per quanto possibile digitalizzati.

Dal progetto eESA si attende un netto aumento dell’efficienza sia per l’AVF che per le fondazio-ni. In particolare, la presentazione dei rapporti annuali dovrà avvenire integralmente in forma elettronica. Sulla base delle informazioni disponibili e di una valutazione dei rischi, le fondazioni saranno suddivise da un sistema di classificazione automatico in livelli di trattamento (da manuale a elettronico), secondo i quali sarà poi esercitata la vigilanza.
 

Nell’ambito della fase iniziale di eAVF, diverse analisi sono state eseguite (tra le quali, un’analisi di mercato e delle basi giuridiche). Qui di seguito troverete un riassunto delle prime considerazioni.

 

Primo incontro informativo con gli utenti pilota

Il 2 luglio 2019 ha avuto luogo il primo incontro informativo con gli utenti pilota del progetto e-AVF. In presenza della SG-DFI, committente del progetto, rappresentata dal segretario generale Lukas Bruhin, della responsabile del progetto Adelheid Bürgi-Schmelz, del responsabile della parte informatica del progetto Thomas Morf, della responsabile dell’AVF Helena Antonio e della sua supplente Nicole Anthonioz, il progetto e-AVF è stato presentato alle 15 fondazioni presenti. La documentazione preparata per l’occasione può essere scaricata dal nostro sito. Il prossimo incontro è previsto all’inizio del 2020. Le relative informazioni saranno messe a disposizione a tempo debito. Nei prossimi mesi sarà nostra premura tenervi aggiornati sui progressi del progetto.

 

Altre informazioni relative al progetto eAVF sono unicamente disponibili in francese ed in tedesco sulle rispettive pagine Internet. 

 
https://www.edi.admin.ch/content/edi/it/home/fachstellen/eidgenoessische-stiftungsaufsicht/eesa.html