Indagine «Convivenza in Svizzera»

L’indagine sulla convivenza in Svizzera consente di monitorare in modo sistematico gli atteggiamenti e le opinioni della popolazione svizzera su temi quali il razzismo, la diversità e la convivenza. Dal 2016 è condotta ogni due anni dall’Ufficio federale di statistica (UST) nel quadro del censimento della popolazione. Negli anni intercalari sono analizzati temi specifici con moduli di approfondimento più snelli, per esempio su razzismo anti-nero, persone con uno stile di vita nomade o atteggiamenti della popolazione nei confronti della diversità e impegno contro il razzismo. I risultati sono publicati sul sito Internet dell'UST.

L’indagine è stata sviluppata dall’istituto di ricerca gfs.bern su mandato del Servizio per la lotta al razzismo. Nella fase pilota, che si è svolta dal 2010 al 2015, sono stati condotti tre sondaggi. Nel 2021 sono stati analizzati tutti i dati rilevati dalle indagini sulla convivenza condotte dal 2010. Nella valutazione globale di queste informazioni vengono presentati alcuni atteggiamenti della popolazione su temi quali il razzismo, la xenofobia e la discriminazione [Link alla pubblicazione]

Lo strumento è stato sviluppato sulla base dei seguenti studi e contributi:
Rapporto breve «Convivenza in Svizzera 2010-2014» (PDF, 1 MB, 02.03.2017) (in tedesco), istituto di ricerca gfs Berna 2015
Studio di fattibilità sul monitoraggio SLR 2007 (PDF, 514 kB, 02.03.2017) (in tedesco)
Sintesi dei dati sulla discriminazione razziale in Svizzera (PDF, 557 kB, 13.03.2017), Università di Neuchâtel 2014 

Ultima modifica 20.04.2022

Inizio pagina

https://www.edi.admin.ch/content/edi/it/home/fachstellen/frb/resoconto-periodico-e-monitoraggio/inchiesta.html