Audiodescrizione e sottotitolazione di video

Audiodescrizione

L’audiodescrizione è un’offerta destinata a non vedenti o ipovedenti: mediante un commento audio fornito da una voce fuori campo si rende comprensibile a queste persone la narrazione per immagini di un film.

L’audiodescrizione è impiegata non soltanto in campo televisivo e per i video in Internet, ma anche per eventi culturali e sportivi dal vivo. In ambito televisivo si parla di «audiofilm». Agli spettatori vedenti gli audiofilm sono per lo più sconosciuti, a meno che non abbiano selezionato inavvertitamente il secondo canale audio e sentito una voce fuori campo che descriveva gli elementi visivi1. Affinché raggiunga le persone non vedenti e ipovedenti, ogni informazione importante diffusa in formato video deve essere corredata di un’audiodescrizione.

Video in cui l’aspetto visivo non gioca un ruolo significativo (p. es. discorsi, interviste, conferenze stampa) non necessitano di un’audiodescrizione.

Sottotitolazione

Le trasmissioni televisive e i film sono accessibili alle persone con disabilità uditive soltanto se provvisti di sottotitoli. Non accompagnate dal linguaggio parlato, le immagini da sole risultano poco comprensibili.

I sottotitoli destinati alle persone con disabilità uditive traspongono in forma scritta non soltanto i dialoghi, ma anche i rumori di fondo (p. es. con l’indicazione «musica tranquilla» o «tuono»).

Le parti di dialogo sono sottotitolate nella lingua in cui sono pronunciate. Anche le persone con problemi d’udito hanno bisogno dei sottotitoli. A causa della musica e dei rumori utilizzati a fini drammaturgici, infatti spesso faticano a capire quello che viene detto nelle trasmissioni televisive o nei film, malgrado il ricorso a sistemi acustici o altri ausili tecnici.

A usufruire di questi sottotitoli sono inoltre le persone di lingua straniera.

https://www.edi.admin.ch/content/edi/it/home/fachstellen/ufpd/pari-opportunita/e-accessibility-/communicationnumeriqueaccessible2/videos.html